Aiutaci a mandare i nostri giovani esperantisti alla marcia della pace!

Posted on in Notizie ERA 18 vedi

In occasione del 50° anniversario della Marcia della Pace Perugia-Assisi, l’Associazione radicale «Esperanto» ha deciso di aderire alla marcia e di farsi promotrice del dibattito sul tema della democrazia linguistica tra le associazioni aderenti. L’ERA ha proposto, e visto inserito tra le “Lezioni di Pace”, un modulo sul rapporto tra “Lingua e Potere”, argomento articolato e spinoso che non potrà non intrecciarsi con altre questioni che animeranno il confronto tra i partecipanti nella tre giorni di Perugia, dal cammino verso l’unità politica dell’Europa; al ruolo dei giovani nell’ instabile scenario internazionale attuale; alla rivendicazione dei diritti, tra i quali, per l’ERA, non può non essere menzionato il diritto alla tutela della lingua e del valore identitario che esso incarna, questo anche alla luce dei rapporti che si dovranno instaurare con l’altra sponda del Mediterraneo dopo la rivoluzione democratica in atto. Il tema sarà dibattuto nei giorni che precedono la marcia, tra il 23 e il 24 settembre 2011, nell’ambito del “Meeting dei 1000 giovani per la pace”.

Grazie all’impegno profuso in questi mesi dai giovani dell’ERA e dal Segretario dell’Associazione, finalmente la questione della lingua federale come soluzione al problema della Babele linguistica, e all’assenza di un collante identitario forte per il popolo europeo, quale potrebbe essere l’Esperanto, sarà allargata ad un’amplia platea che come l’ERA porta avanti battaglie di democrazia, tutela dei diritti, e gestione pacifica dei conflitti. L’ERA onlus vuole dare delle prospettive nuove alla nonviolenza e alla pace e ribadire con forza che, nell’era della globalizzazione, l’Esperanto è un diritto dell’umanità. La nonviolenza, nella comunicazione internazionale, può vincere!

Ma per esserci noi giovani dell’ERA Onlus abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. La nostra profonda convinzione nella battaglia che portiamo avanti qui all’ERA, si scontra con le difficoltà che caratterizzano il mondo del no-profit e ancor più la condizione giovanile, costretti a fare i conti con precariato e assenza di finanziamenti che rallentano, senza però riuscire a fermare, quell’attivismo giovanile che anima tanti ragazzi, come noi dell’ERA, che rifiutano di vedere le proprie battaglie arenarsi a causa della burocrazia, o peggio del lassismo di quanti ancora non capiscono che senza un impegno in prima linea di ognuno non riusciremo a modificare lo stato delle cose, in Italia così come in Europa e in quel Mediterraneo su cui ci affacciamo non più solo dal punto di vista geografico. Ecco perchè chiediamo di sostenere la nostra iniziativa aiutandoci a raccogliere i 2.768,00 euro che servono per finanziare la spedizione dei giovani dell’ERA alla Marcia della Pace. E perchè no…, anche raggiungendoci a Perugia!

Di seguito il dettaglio delle spese che l’associazione dovrà sostenere per presenziare al meeting e alla marcia nei giorni dal 23 al 25 settembre prossimi.

Biglietto treno Roma-Perugia A/R (2° classe): euro 22,40 + 26,00

Pernottamento in hotel 3 notti (tariffa convenzionata per gruppi aderenti ): euro 90,00 a persona

Totale per persona: euro 138,40

Totale gruppo ERA Onlus (20 persone): euro 2.768,00

Le donazioni potranno essere effettuate sul sito www.buonacausa.org/esperantodirittoumano




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.