A Bruxelles a scuola di “buona politica”

Posted on in Europa e oltre 31 vedi

A Bruxelles a scuola di “buona politica”

L’Europa esempio di buona politica per gli amministratori ciociari

Punto di contatto tra amministratori e opportunità europee nei giorni scorsi a Bruxelles, con un viaggio istituzionale organizzato dall’eurodeputato Alfredo Pallone per gli amministratori provinciali del Pdl. In particolare, vari funzionari della Commissione Europea hanno illustrato il ruolo delle piccole e medie imprese sottolineando la rilevanza di una rete internazionale in cui le stesse possano muoversi ad ampio raggio al fine di incentivare la propria crescita e competitività. Un ulteriore banco di prova per i cittadini europei è rappresentato dal “gemellaggio tra città” contenuto nel programma 2007-2013 “Europa per i cittadini”: l’obiettivo primario è l’integrazione europea, raggiunta attraverso gemellaggi tra città. Di particolare interesse, relativamente ai più attuali ed accesi temi finanziari, si è rivelato l’intervento dell’on. Alfredo Pallone, portavoce dei deputati Pdl al Parlamento Europeo in Commissione Affari Economici per la presentazione del Rapporto sullo Stato delle Finanze Pubbliche dell’Uem di cui è relatore. L’on. Pallone ha chiaramente delineato la difficile situazione in cui versano le Finanze Pubbliche nell’Unione Europea: «I vari governi nazionali dovrebbero ridurre maggiormente le spese (e soprattutto gli sprechi) evitando il più possibile di allargare la base imponibile. In questo modo l’impatto del consolidamento sarà meno negativo sulle generazioni future; rimane di fondamentale importanza avviare una vera ed efficace lotta all’evasione fiscale». Inoltre, l’on. Pallone ha sottolineato con forza l’importanza della crescita. «Le misure di austerity da sole non bastano. La recessione riduce il gettito fiscale e questo richiede ulteriori manovre di consolidamento fiscale che rischiamo di aggravare la recessione. Rischiamo un circolo vizioso in cui debito e recessione si rincorrono e i tagli non saranno mai abbastanza. Consolidamento nella crescita, a questo bisogna puntare, senza dogmatismi, ma con una buona dose di pragmati- smo e realismo. Senza crescita economica non potrà esserci il consolidamento fiscale dei bilanci». Della delegazione ciociara facevano parte Andrea Arcese, Claudio Caparrelli, Piero De Nardis,Tommaso Ciccone, Daniele Forestiero, Dino Grimaldi, Alessandro Minotti,Vincenzo Minotti, Tiziana Protano, Paolo Fuiciani, Veronica Quatrana e Daniele Zaccheddu.

La Provincia di Frosinone




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.