1^ MANIFESTAZIONE D’INDIPENDENZA DALLA LINGUA INGLESE

Posted on in L'ERA comunica 24 vedi

Potresti mandarla a tutti i tuoi contatti fare un pò di telefonate ai tuoi amici?

Saranno presenti le telecamere di RAI 2 ed è importante essere in molti!

———————————————————————————————————————————–

PARTECIPA e fai partecipare, ADERISCI e fai aderire!
Informa tutti quelli che puoi raggiungere:

Il 21 febbraio l’associazione radicale “Esperanto” in occasione della Giornata Internazionale della Lingua Madre dalle ore 15 alle ore 17 a Roma davanti all’Ambasciata Britannica in Via XX Settembre angolo Via Palestro 

1^ MANIFESTAZIONE D’INDIPENDENZA DALLA LINGUA INGLESE
QUANTI CORSI D’INGLESE INUTILI HAI ACQUISTATO SENZA ALCUN ESITO POSITIVO?! PORTIAMOLI IN REGALO IN AMBASCIATA!!

Comunica subito ai nostri recapiti la tua partecipazione o la tua adesione a questa prima manifestazione di liberazione dall’occupazione della lingua inglese.
Se sei interessato, replica al messaggio cancellando la riga di partecipazione qualora tu possa solo aderire e aggiungi nome e recapiti:
Sì partecipo alla Manifestazione.
Sì aderisco alla Manifestazione.
In fondo troverai i collegamenti per pubblicizzare a tua volta l’iniziativa: SPOT, VOLANTINO, LOCANDINA.
Oggi, l’ utilizzo massificato e sempre più esclusivo della lingua inglese, alla cui conoscenza viene obbligato un numero sempre maggiore di persone e popoli, non solo continua a provocare la perdita di funzionalità e progressiva scomparsa di lingue minoritarie ma rappresenta una forte minaccia per tutte le lingue e per l’intero ecosistema linguistico-culturale della terra: si stima fino al 90-95% la scomparsa delle lingue del mondo entro il secolo.

La questione ci sembra tanto più grave in quanto produce nei Paesi non anglofoni una servitù dai Paesi “produttori” di lingua inglese così come oggi si ha una vera e propria ineluttabile dipendenza in termini di energia dai Paesi produttori di petrolio.
Si tratta di un processo che insieme alla progressiva perdita della propria lingua produce squilibri e discriminazioni sempre maggiori e per certi versi incalcolabili tra Paesi e popoli anglofoni, i quali sempre di più allargano la loro sfera di influenza politica, sociale ed economica sul resto del mondo, e Paesi e popoli non anglofoni, i quali subiscono tale influenza (si vedano in proposito anche le considerazioni di Claude Piron su dotsub.com).
In Italia su mille giovani dai 18 ai 35 anni alla domanda “Ritieni che il sistema linguistico europeo, incentrato sull’uso dell’inglese, possa favorire i giovani di madrelingua inglese, rispetto a tutti gli altri?” hanno risposto, nella maggioranza schiacciante del 73 percento, Sì (fonte Forum Nazionale Giovani).
Per affermare la democrazia linguistica in Europa e nel mondo, per dire “basta” al monopolio linguistico anglofono, per dire “basta” alle discriminazioni linguistiche tra popoli anglofoni e popoli che hanno lingue madri diverse dall’inglese, per dire “basta” alla nuova campagna di colonizzazione linguistica di Gordon Brown nel continente asiatico e che ha l’obiettivo di formare solo in India ben 750.000 docenti-soldato di inglese.
Comunica subito la tua partecipazione o adesione. Convinci la tua organizzazione, la tua scuola o la tua classe a farlo quanto prima!

NON SEI IN ITALIA?
Bhé fai come l’ERA, organizza anche tu il 21 febbraio, nel tuo Paese, iniziative simili davanti ad ambasciate e/o Consolati britannici e/o sedi del British Council !
Ti serve aiuto, ulteriori informazioni? Vuoi sapere come fare?
Chiedi informazioni ai nostri recapiti!
Non hai bisogno di aiuto od ulteriori informazioni?
Dai immediata informazione della tua manifestazione ai nostri recapiti !.

RECAPITI, INFORMAZIONI, SPOT, VOLANTINO, LOCANDINA
ERA Onlus, associazione per il Diritto alla lingua e per la Democrazia linguistica internazionale è in Via di Torre Argentina 76 Roma 00186.
www.eraonlus.org; tel. 0668979.380/308/797, 3490818387; fax 0623312033;
posta el. scrivici[at]eraonlus.org

Per vedere il messaggio del Primo Ministro inglese Gordon Brown che annuncia ulteriori nuove risorse finanziare al British Council allo scopo di conquistare linguisticamente i mercati asiatici e non solo (sottotitoli in 6 lingue):
http://dotsub.com/films/ukdeclares/index.php
Per vedere le considerazioni di Claude Piron in merito alla sfida linguistica (sottotitoli in 22 lingue):
http://dotsub.com/films/thelanguage/index.php

SPOT
Troverete le due simpatiche versioni ai seguenti collegamenti, è sufficiente scaricarli e sono pronti per essere trasmessi:
http://www.eraonlus.org/4/spot_ERA_21feb_lungo.mp3
http://www.eraonlus.org/4/spot_ERA_21feb_corto.mp3

VOLANTINO E LOCANDINA
volantino e la locandina da stampare potete trovarli qui:
http://www.eraonlus.org/4/volantino_A4_bn.pdf
http://www.eraonlus.org/4/locandina_A3.pdf

 




2 Commenti

E.R.A.
E.R.A.

Potresti mandarla a tutti i tuoi contatti fare un pò di telefonate ai tuoi amici?<br /><br />
Saranno presenti le telecamere di RAI 2 ed è importante essere in molti! <br /><br />
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- <br /><br />
PARTECIPA e fai partecipare, ADERISCI e fai aderire!<br /><br />
Informa tutti quelli che puoi raggiungere:<br /><br />
<br /><br />
Il 21 febbraio l'associazione radicale "Esperanto"<br /><br />
in occasione della Giornata Internazionale della Lingua Madre<br /><br />
dalle ore 15 alle ore 17<br /><br />
a Roma davanti all'Ambasciata Britannica in Via XX Settembre angolo Via Palestro<br /><br />
1^ MANIFESTAZIONE D'INDIPENDENZA DALLA LINGUA INGLESE<br /><br />
QUANTI CORSI D'INGLESE INUTILI HAI ACQUISTATO SENZA ALCUN ESITO POSITIVO?! PORTIAMOLI IN REGALO IN AMBASCIATA!!<br /><br />
<br /><br />
Comunica subito ai nostri recapiti la tua partecipazione o la tua adesione a questa prima manifestazione di liberazione dall'occupazione della lingua inglese.<br /><br />
Se sei interessato, replica al messaggio cancellando la riga di partecipazione qualora tu possa solo aderire e aggiungi nome e recapiti:<br /><br />
Sì partecipo alla Manifestazione.<br /><br />
Sì aderisco alla Manifestazione.<br /><br />
In fondo troverai i collegamenti per pubblicizzare a tua volta l'iniziativa: SPOT, VOLANTINO, LOCANDINA.<br /><br />
Oggi, l' utilizzo massificato e sempre più esclusivo della lingua inglese, alla cui conoscenza viene obbligato un numero sempre maggiore di persone e popoli, non solo continua a provocare la perdita di funzionalità e progressiva scomparsa di lingue minoritarie ma rappresenta una forte minaccia per tutte le lingue e per l'intero ecosistema linguistico-culturale della terra: si stima fino al 90-95% la scomparsa delle lingue del mondo entro il secolo.<br /><br />
La questione ci sembra tanto più grave in quanto produce nei Paesi non anglofoni una servitù dai Paesi "produttori" di lingua inglese così come oggi si ha una vera e propria ineluttabile dipendenza in termini di energia dai Paesi produttori di petrolio.<br /><br />
Si tratta di un processo che insieme alla progressiva perdita della propria lingua produce squilibri e discriminazioni sempre maggiori e per certi versi incalcolabili tra Paesi e popoli anglofoni, i quali sempre di più allargano la loro sfera di influenza politica, sociale ed economica sul resto del mondo, e Paesi e popoli non anglofoni, i quali subiscono tale influenza (si vedano in proposito anche le considerazioni di Claude Piron su dotsub.com).<br /><br />
In Italia su mille giovani dai 18 ai 35 anni alla domanda "Ritieni che il sistema linguistico europeo, incentrato sull'uso dell'inglese, possa favorire i giovani di madrelingua inglese, rispetto a tutti gli altri?" hanno risposto, nella maggioranza schiacciante del 73 percento, Sì (fonte Forum Nazionale Giovani).<br /><br />
Per affermare la democrazia linguistica in Europa e nel mondo, per dire "basta" al monopolio linguistico anglofono, per dire "basta" alle discriminazioni linguistiche tra popoli anglofoni e popoli che hanno lingue madri diverse dall'inglese, per dire "basta" alla nuova campagna di colonizzazione linguistica di Gordon Brown nel continente asiatico e che ha l'obiettivo di formare solo in India ben 750.000 docenti-soldato di inglese.<br /><br />
Comunica subito la tua partecipazione o adesione. Convinci la tua organizzazione, la tua scuola o la tua classe a farlo quanto prima!<br /><br />
<br /><br />
NON SEI IN ITALIA?<br /><br />
Bhé fai come l'ERA, organizza anche tu il 21 febbraio, nel tuo Paese, iniziative simili davanti ad ambasciate e/o Consolati britannici e/o sedi del British Council !<br /><br />
<br /><br />
Ti serve aiuto, ulteriori informazioni? Vuoi sapere come fare?<br /><br />
Chiedi informazioni ai nostri recapiti!<br /><br />
Non hai bisogno di aiuto od ulteriori informazioni?<br /><br />
Dai immediata informazione della tua manifestazione ai nostri recapiti !.<br /><br />
<br /><br />
RECAPITI, INFORMAZIONI, SPOT, VOLANTINO, LOCANDINA<br /><br />
<br /><br />
ERA Onlus, associazione per il Diritto alla lingua e per la Democrazia linguistica internazionale è in Via di Torre Argentina 76 Roma 00186.<br /><br />
www.democrazialinguistica.it; tel. 0668979.380/308/797, 3490818387; fax 0623312033;<br /><br />
posta el. <info@democrazialinguistica.it>.<br /><br />
<br /><br />
<br /><br />
Per vedere il messaggio del Primo Ministro inglese Gordon Brown che annuncia ulteriori nuove risorse finanziare al British Council allo scopo di conquistare linguisticamente i mercati asiatici e non solo (sottotitoli in 6 lingue):<br /><br />
http://dotsub.com/films/ukdeclares/index.php<br /><br />
<br /><br />
Per vedere le considerazioni di Claude Piron in merito alla sfida linguistica (sottotitoli in 22 lingue):<br /><br />
http://dotsub.com/films/thelanguage/index.php<br /><br />
<br /><br />
SPOT<br /><br />
Troverete le due simpatiche versioni ai seguenti collegamenti, è<br /><br />
sufficiente scaricarli e sono pronti per essere trasmessi:<br /><br />
http://www.democrazialinguistica.it/4/spot_ERA_21feb_lungo.mp3<br /><br />
http://www.democrazialinguistica.it/4/spot_ERA_21feb_corto.mp3<br /><br />
<br /><br />
VOLANTINO E LOCANDINA<br /><br />
volantino e la locandina da stampare potete trovarli qui:<br /><br />
http://www.democrazialinguistica.it/4/volantino_A4_bn.pdf<br /><br />
http://www.democrazialinguistica.it/4/locandina_A3.pdf<!-- BBCode Start --><B>null</B><!-- BBCode End -->[addsig]

E.R.A.
E.R.A.

Potresti mandarla a tutti i tuoi contatti fare un pò di telefonate ai tuoi amici?<br /><br />
Saranno presenti le telecamere di RAI 2 ed è importante essere in molti! <br /><br />
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- <br /><br />
PARTECIPA e fai partecipare, ADERISCI e fai aderire!<br /><br />
Informa tutti quelli che puoi raggiungere:<br /><br />
<br /><br />
Il 21 febbraio l'associazione radicale "Esperanto"<br /><br />
in occasione della Giornata Internazionale della Lingua Madre<br /><br />
dalle ore 15 alle ore 17<br /><br />
a Roma davanti all'Ambasciata Britannica in Via XX Settembre angolo Via Palestro<br /><br />
1^ MANIFESTAZIONE D'INDIPENDENZA DALLA LINGUA INGLESE<br /><br />
QUANTI CORSI D'INGLESE INUTILI HAI ACQUISTATO SENZA ALCUN ESITO POSITIVO?! PORTIAMOLI IN REGALO IN AMBASCIATA!!<br /><br />
<br /><br />
Comunica subito ai nostri recapiti la tua partecipazione o la tua adesione a questa prima manifestazione di liberazione dall'occupazione della lingua inglese.<br /><br />
Se sei interessato, replica al messaggio cancellando la riga di partecipazione qualora tu possa solo aderire e aggiungi nome e recapiti:<br /><br />
Sì partecipo alla Manifestazione.<br /><br />
Sì aderisco alla Manifestazione.<br /><br />
In fondo troverai i collegamenti per pubblicizzare a tua volta l'iniziativa: SPOT, VOLANTINO, LOCANDINA.<br /><br />
Oggi, l' utilizzo massificato e sempre più esclusivo della lingua inglese, alla cui conoscenza viene obbligato un numero sempre maggiore di persone e popoli, non solo continua a provocare la perdita di funzionalità e progressiva scomparsa di lingue minoritarie ma rappresenta una forte minaccia per tutte le lingue e per l'intero ecosistema linguistico-culturale della terra: si stima fino al 90-95% la scomparsa delle lingue del mondo entro il secolo.<br /><br />
La questione ci sembra tanto più grave in quanto produce nei Paesi non anglofoni una servitù dai Paesi "produttori" di lingua inglese così come oggi si ha una vera e propria ineluttabile dipendenza in termini di energia dai Paesi produttori di petrolio.<br /><br />
Si tratta di un processo che insieme alla progressiva perdita della propria lingua produce squilibri e discriminazioni sempre maggiori e per certi versi incalcolabili tra Paesi e popoli anglofoni, i quali sempre di più allargano la loro sfera di influenza politica, sociale ed economica sul resto del mondo, e Paesi e popoli non anglofoni, i quali subiscono tale influenza (si vedano in proposito anche le considerazioni di Claude Piron su dotsub.com).<br /><br />
In Italia su mille giovani dai 18 ai 35 anni alla domanda "Ritieni che il sistema linguistico europeo, incentrato sull'uso dell'inglese, possa favorire i giovani di madrelingua inglese, rispetto a tutti gli altri?" hanno risposto, nella maggioranza schiacciante del 73 percento, Sì (fonte Forum Nazionale Giovani).<br /><br />
Per affermare la democrazia linguistica in Europa e nel mondo, per dire "basta" al monopolio linguistico anglofono, per dire "basta" alle discriminazioni linguistiche tra popoli anglofoni e popoli che hanno lingue madri diverse dall'inglese, per dire "basta" alla nuova campagna di colonizzazione linguistica di Gordon Brown nel continente asiatico e che ha l'obiettivo di formare solo in India ben 750.000 docenti-soldato di inglese.<br /><br />
Comunica subito la tua partecipazione o adesione. Convinci la tua organizzazione, la tua scuola o la tua classe a farlo quanto prima!<br /><br />
<br /><br />
NON SEI IN ITALIA?<br /><br />
Bhé fai come l'ERA, organizza anche tu il 21 febbraio, nel tuo Paese, iniziative simili davanti ad ambasciate e/o Consolati britannici e/o sedi del British Council !<br /><br />
<br /><br />
Ti serve aiuto, ulteriori informazioni? Vuoi sapere come fare?<br /><br />
Chiedi informazioni ai nostri recapiti!<br /><br />
Non hai bisogno di aiuto od ulteriori informazioni?<br /><br />
Dai immediata informazione della tua manifestazione ai nostri recapiti !.<br /><br />
<br /><br />
RECAPITI, INFORMAZIONI, SPOT, VOLANTINO, LOCANDINA<br /><br />
<br /><br />
ERA Onlus, associazione per il Diritto alla lingua e per la Democrazia linguistica internazionale è in Via di Torre Argentina 76 Roma 00186.<br /><br />
www.democrazialinguistica.it; tel. 0668979.380/308/797, 3490818387; fax 0623312033;<br /><br />
posta el. <info@democrazialinguistica.it>.<br /><br />
<br /><br />
<br /><br />
Per vedere il messaggio del Primo Ministro inglese Gordon Brown che annuncia ulteriori nuove risorse finanziare al British Council allo scopo di conquistare linguisticamente i mercati asiatici e non solo (sottotitoli in 6 lingue):<br /><br />
http://dotsub.com/films/ukdeclares/index.php<br /><br />
<br /><br />
Per vedere le considerazioni di Claude Piron in merito alla sfida linguistica (sottotitoli in 22 lingue):<br /><br />
http://dotsub.com/films/thelanguage/index.php<br /><br />
<br /><br />
SPOT<br /><br />
Troverete le due simpatiche versioni ai seguenti collegamenti, è<br /><br />
sufficiente scaricarli e sono pronti per essere trasmessi:<br /><br />
http://www.democrazialinguistica.it/4/spot_ERA_21feb_lungo.mp3<br /><br />
http://www.democrazialinguistica.it/4/spot_ERA_21feb_corto.mp3<br /><br />
<br /><br />
VOLANTINO E LOCANDINA<br /><br />
volantino e la locandina da stampare potete trovarli qui:<br /><br />
http://www.democrazialinguistica.it/4/volantino_A4_bn.pdf<br /><br />
http://www.democrazialinguistica.it/4/locandina_A3.pdf<!-- BBCode Start --><B>null</B><!-- BBCode End -->[addsig]

You need or account to post comment.